Rimessa a cielo aperto del Torrente Comelina

foto Oikos2000/WWF
foto Oikos2000/WWF
foto Oikos2000/WWF
 

L’impegno del WWF Svizzera italiana per la rinaturazione dei corsi d’acqua parte dal Torrente di Comelina (Camorino). Si tratta in assoluto del primo progetto di rinaturazione promosso dalla sezione.

Il corso d’acqua era intubato lungo un tratto di 350 metri e completamente compromesso dal punto di vista ecologico. A causa della sezione troppo piccola del tubo generava frequenti problemi di esondazione.

La condotta sotterranea, sottodimensionata, è stata rimossa. Al suo posto è stato ricostituito un alveo naturale con tecniche di ingegneria naturalistica, aumentando la larghezza dell’alveo e della zona riparia per favorire la funzione di corridoio ecologico per la fauna.

Il progetto, promosso nel 2003 dal WWF Svizzera Italiana, è stato concretizzato nell’inverno 2007/2008 grazie al sostegno del Gruppo di lavoro cantonale per il recupero degli ecosistemi acquatici compromessi, della Confederazione, di Pro Natura Ticino, del Comune di Camorino e del Consorzio Correzione Fiume Ticino (CCFT, committente dell’opera). L’intervento non sarebbe stato possibile senza l’accordo e la collaborazione dei proprietari del fondo, i signori Angela e Mario Tognetti.

Gli eventi alluvionali del 12-13 luglio 2008, che hanno ingrossato diversi torrenti del versante sinistro del Piano di Magadino causando ingenti danni, non hanno trovato impreparato il Torrente di Comelina: l'intervento di rinaturazione ha infatti permesso non solo di recuperare un importante corridoio ecologico, ma anche di ristabilire la sicurezza idraulica grazie ad una maggiore capacità di deflusso.  

Torna a Rinaturazioni

.hausformat | Webdesign, TYPO3, 3D Animation, Video, Game, Print