Restabbio: di nuovo a cielo aperto

foto Oikos2000/WWF
foto Oikos2000/WWF
foto Gerosa/WWF
foto Gerosa/WWF
foto Gerosa/WWF
 

Il corso d'acqua intubato è stato rimesso a cielo aperto. Grazie al nuovo sottopasso è stato ripristinato anche un importante collegamento per gli anfibi e altri piccoli animali tra il bosco e il laghetto di Muzzano. 

Il laghetto di Muzzano è un'importante riserva naturale protetta. Il WWF ha proposto di inserirla nella rete Smeraldo delle aree d'importanza europea, finora invano. Malgrado il suo statuto di protezione e gli sforzi profusi da Pro natura (proprietaria della riserva) e del Dipartimento del Territorio, si registra un continuo calo della biodiversità. Uno dei problemi principali della riserva è il suo isolamento. Il WWF, nell'ambito del progetto Gambero di fiume, promuove progetti di rinaturazione. Il Restabbio, affluente del laghetto di Muzzano, è stato individuato tra i progetti prioritari e il WWF ha fatto eseguire una proposta d'intervento. Il progetto è stato accettato dal Gruppo cantonale per il ripristino dei corsi d'acqua compromessi e Pro natura ha promosso la fase di realizzazione in collaborazione con il Consorzio manutenzione Pian Scairolo.

Il costo di realizzazione ammonta a CHF 120'000.-, così suddivisi: Cantone + Confederazione 55%, Pro natura 25%, Consorzio manutenzione Pian Scairolo 10%, Comune di Collina d'oro 7%, WWF 4%. Il WWF ha inoltre assunto i costi di progettazione iniziali. cogliamo l'occasione per ringraziare tutti i partner per la preziosa collaborazione e il sostegno finanziario.  

Torna a Rinaturazioni

.hausformat | Webdesign, TYPO3, 3D Animation, Video, Game, Print