GAIA#WWF

La Sezione del WWF si impegna a far conoscere il patrimonio naturalistico e i suo progetti sul territorio con contributi regolari sulla pagina GAIA#WWF pubblicata ogni sabato su LaRegione.

In questo modo speriamo di appassionare le persone alla nostra natura, così da goderne al meglio.

 Scopri le bellezze del nostro territorio cliccando sui link seguenti:

Di Susanna Petrone, LaRegione

I boschi luminosi del Mendrisiotto sono fondamentali per la fauna e la flora. Una delle specie più esclusive di questi ambienti è sicuramente l’Iris graminea, noto come giaggiolo susinario. Vieni alla scoperta di questo e di altri fiori, come l'orchidea efalantera maggiore (Cephalanthera longifolia) e la rosa di Natale (Helleborus niger)... Continua

© Sofia Mangili

di Sofia Mangili, LaRegione

Sempre più persone nel mondo vivono nelle zone urbane e in futuro questa proporzione è destinata ad aumentare. In Svizzera, tre persone su quattro vivono in città e agglomerazioni. Numerosi studi hanno dimostrato che trascorrere del tempo nella natura fa bene alla salute, per esempio riduce lo stress. Per godere di questi benefici la maggior parte delle persone deve quindi spostarsi fuori città? In realtà no: la visione tradizionale delle città, nelle quali non c’è spazio per la natura, va sfatata! Contina

Susanna Petrone, LaRegione

Quando di un camoscio morto non rimane che la carcassa spolpata, la parte migliore non è ancora stata mangiata! Un osso contiene in media 10% di proteine, 16% di grasso e alcune sostanze minerali di importanza vitale. Dal punto di vista energetico, lo scheletro di un animale è superiore alla succulenta massa muscolare. Il gipeto non chiede di meglio... 

© Alice Ermotti

Di Susanna Petrone, La Regione

Questo ambiente caratterizza la Svizzera italiana, la regione più boscosa della Svizzera.  Come sta la biodiversità nei nostri boschi?  Secondo uno studio i boschi planiziali e di collina del Mendrisiotto sono di elevato valore naturalistico ma nel complesso impoveriti, frammentati e privi di boschi maturi. Di particolare interesse sono i boschi golenali, ...

© Bernd Thies / WWF Switzerland

di Susanna Petrone, La Regione

L’aquila reale è senza ombra di dubbio la regina dell’aria. Ha un’apertura alare che supera i due metri. Fra tutti i grandi predatori delle Alpi, è l’unico animale ad essere sopravvissuto alle persecuzioni da parte dell’uomo. In Svizzera, le coppie che nidificano sono fortunatamente in aumento e oggi si contano oltre 350 coppie (di cui più di una trentina in Ticino). La loro superficie di caccia può raggiungere i 10 chilometri quadrati e una volta creata la coppia rimane insieme per sempre. In picchiata l’aquila reale può raggiungere i 320 km/h e la sua vista è otto volte più acuta di quella umana. Per quanto sia un animale temibile, deve giocare di sorpresa se vuole avere successo durante la caccia (sei volte su sette arriva in ritardo)...

© WWF/Yannick Andrea

Di Susanna Petrone, La Regione

Un delta è un sistema molto complesso e permette che si formi qualcosa di originale e unico. Immaginate dunque la complessità dell’ecosistema delle Bolle di Magadino, dove abbiamo due delta maggiori formati dal Ticino e dalla Verzasca che si compenetrano e avanzano nel Verbano. Per questo motivo in un paio di chilometri quadrati si può trovare una diversità di ambienti e di specie molto grande e particolare. Scopri le Bolle di Magadino

© Ferruccio Scossa

La Regione, 15 aprile 2020 

L'emergenza da Covid-19 ha sospeso la nostra quotidianità. Anche il mondo del turismo ha dovuto rallentare l'attività in attesa di riaprire i battenti a escursionisti e vacanzieri. Ciò non ha impedito all'Organizzazione turistica regionale del Mendrisiotto e Basso Ceresio di immaginare le stagioni future, tenendo (per il momento) nel cassetto tutta una serie di progetti che intendono focalizzare l'attenzione sulle montagne del Distretto, dal Generoso - con l'idea di un Albergo diffuso - al San Giorgio, con la creazione di itinerari 'bike'...

 

 

La vita acquatica nel riale Balma di Lodrino era resa impossibile dall'alveo arginato: fondo e sponde erano completamente lastricati, ma un progetto di rinaturazione ha cambiato le cose... 

La luce del giorno comincia ad affievolirsi e pian piano scende la notte. È in questo momento che i volontari iniziano a pattugliare le vie di migrazione degli anfibi. Rospi e rane evitano la luce e spesso si spostano quando è umido... continua

 

 

 

Ritorna a Territorio.

.hausformat | Webdesign, TYPO3, 3D Animation, Video, Game, Print