La lince. Chi è?

La lince europea (linx linx) è la più grossa specie di lince esistente. Le sue dimensioni coincidono pressappoco con quelle di un cane di taglia media. Pesa dai 25 ai 33 kg, raramente arriva a sfiorare i 40 kg. La colorazione del mantello è molto variabile: si passa da un grigio scuro uniforme ad un bruno rossiccio, con macchie evidenti. Sulle orecchie sono presenti due ciuffi di pelo di colore scuro lunghi 4–5 cm. Le zampe sono munite di unghie affilate che vengono retratte durante la deambulazione; esse sono inoltre grandi e pelose consentendo così all'animale di spostarsi con facilità anche nella neve fresca oltre a muoversi in maniera talmente silenziosa da diventare quasi impercettibile. Possiede una vista e un udito eccezionali e riesce a saltare fino ad un'altezza di 3 metri. La vita media di un esemplare di lince in libertà può variare dai 10 ai 15 anni. 

La lince preda principalmente animali di piccole o medie dimensioni come lepri, vari roditori, volpi, uccelli e rettili. Attacca però anche animali di dimensioni maggiori, ad esempio i caprioli.

Non costituisce un pericolo per l'uomo. 

Cosa fa il WWF

© David Lawson / WWF-UK

Il WWF ha sostenuto il programma di reintroduzione di questo felino in Svizzera e si impegna a proteggere il suo habitat. Le linci sono spesso vittime del trattico e faticano a colonizzare nuovi territori, per questo motivo è importante promuovere, ripristinare e valorizzare i corridoi ecologici e costruire ponti per la fauna sopra le autostrade e altre strade molto trafficate. Inoltre la sensibilizzare della popolazione nelle regioni dove il predatore è presente è indispensabile per favorire la convivenza tra uomini e linci, in particolare per aumentare il grado di accettazione presso gli allevatori e i cacciatori.

Ritorna alla pagina grandi predatori

.hausformat | Webdesign, TYPO3, 3D Animation, Video, Game, Print