Ecogesti

Green Computing

Ecogesto di novembre

Il Green Computing consiste nell’utilizzo  delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione più rispettose dell’ambiente e più efficienti nell’uso delle risorse e nel  proteggere ulteriormente l’ambiente attraverso l’uso delle stesse tecnologie.

La ricerca SMARTer2020  dimostra che un sesto di tutte le emissioni di CO2, può essere evitato attraverso l’uso intelligente delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione. 

Consigli per l’acquisto di attrezzatura:

– Verificare la necessità: scegliendo gli apparecchi adeguati alle esigenze evitando l’acquisto di dispositivi prodotti con grande dispendio di risorse (apparecchi meno potenti garantiscono un’efficienza energetica superiore).

– Utilizzare a lungo gli apparecchi: poiché la maggior parte dei danni ambientali è causata della produzione, risulta conveniente sfruttare gli apparecchi il più a lungo possibile. 

– Riparare gli apparecchi guasti e aggiornare i vecchi dispositivi. 

– Investire nella tecnologia più recente: quando occorre sostituire un apparecchio, vale la pena investire in tecnologie innovative (che rimarranno aggiornate più a lungo e spesso presentano anche un minore consumo energetico).

 – Prediligere gli apparecchi ad alta efficienza energetica.

– Prestare attenzione alla qualità del prodotto (in termini di affidabilità, resistenza e facilità di riparazione).

- Consegnare gli apparecchi non più utilizzabili presso i centri di raccolta Swisco (dove i dispositivi informatici sono smaltiti correttamente). 

Consigli di utilizzo:

  • Ottimizzare le opzioni di risparmio energetico tramite il pannello di controllo
  • Ridurre la luminosità dello schermo e screen saver.
  • Separare gli alimentatori dalla rete elettrica (collegare i caricabatteria alla rete elettrica solo durante la ricarica dei dispositivi).
  • Impostare di default la stampa fronte-retro in bianco e nero.
  • Optare per l’utilizzo di cloud per l’archiviazione dei dati scegliendo fornitori di servizi che adottano strategie ecologiche e sostenibili.
  • Utilizzare motori di ricerca ecologici come Ecosia e l'estensione Ecosearch di google.
  • Immettere direttamente l’URL (evitando l’utilizzo di motori di ricerca) o ricorrere ai  segnalibri.
  • Eseguire ricerche Internet precise che danno risultati più accurati e impiegano minor tempo.
  • Evitare di stampare le e-mail e di inviare inutilmente copie «a tutti».
  • Sfruttare il green hosting per il proprio sito web.

Secondamano è green!

Ecogesto di settembre

Oggigiorno si tende a disfarsi degli oggetti ben prima che questi diventano inservibili. L'acquisto di secondamano allunga la vita degli oggetti, riduce il lo smaltimento degli oggetti ed evita anche la produzione di nuovi oggetti. Il commercio di oggetti usati è quindi un modo efficace per ridurre l'impronta ecologica.

Quando si desidera acquistare qualcosa è bene chiedersi:

  • è davvero necessario questo oggetto?
  • esiste un'alternativa più rispettosa del clima (seconda mano, oggetti ecocompatibili)

Più scelte a favore dell'ambiente rappresentano un vantaggio per tutti!

Il 26 settembre avrà luogo il primo Secondhand Day nazionale. Una giornata organizzata da Circular Economy Switzerland, Myclimate e Ricardo.ch per promuovere il commercio di seconda mano e motivare comportamenti sostenibili. 

Presto aprirà a Locarno l'Oggettoteca, una biblioteca degli oggetti. Un luogo in cui le persone prendono in prestito degli oggetti che normalmente vengono utilizzati solo poche volte l'anno, piuttosto che comprarli!

Il giardino verticale

Ecogesto di agosto

Il giardino verticale, oltre a dare un tocco originale, è una soluzione che permette di sfruttare al meglio la superficie a disposizione (che sia in balcone o in giardino).

Materiale

• 1 pallet usato in legno

• 2 sacchi da ca. 25 l di terriccio per piante, senza torba

• semi o piantoni in quantità sufficiente

• 1 telo per pacciamatura, un rotolo piccolo

• 1 pistola sparapunti 

Procurati un pallet in legno, che sia in buono stato, con tutte le assi ancora al loro posto e senza chiodi che sporgano. Stendi il telo sul pallet e tagliane un pezzo di dimensioni tali da ricoprire il retro e il fondo, e due strisce più piccole per i lati. Per sicurezza, abbonda di un paio di centimetri con le misure: potrai sempre tagliare la parte eccedente a lavoro ultimato. Utilizzando la pistola sparapunti, applica prima il telo per la parte posteriore e inferiore del pallet, poi le due strisce più sottili ai lati. Attenzione: il telo deve aderire perfettamente al pallet ed essere fissato in modo saldo. Utilizza un numero sufficiente di punti metallici, in modo che la terra non riesca a infilarsi tra il telo e il pallet. 

Le piantine vanno messe a dimora tenendo il pallet a terra, in orizzontale, preferibilmente in prossimità della sua collocazione finale. Inizia dalle piante che intendi posizionare in alto: sono le uniche che potranno crescere in verticale; tutte le altre, infatti, si svilupperanno non verso l’alto, ma frontalmente. A questo punto riempi il pallet di terra, premendola con forza, quindi metti a dimora le altre piantine, ben vicine tra loro. Lascia il pallet a terra almeno per qualche giorno, meglio ancora per qualche settimana, in modo che le piante abbiano il tempo di sviluppare le radici e consolidare così il terriccio. Altrimenti, parte della terra tenderà a fuoriuscire dal pallet. Per innaffiare le piante è possibile spruzzare la fioriera frontalmente, ma se di tanto in tanto serve un’annaffiata abbondante, conviene procedere appoggiando il pallet a terra. 

Come avere una casa più fresca in estate senza condizionatore

Ecogesto di luglio 

Il caldo è ormai arrivato, come stare bene in casa salvaguardando l'ambiente? Ecco alcuni pratici consigli per un'estate più fresca e piacevole:

  • Ombreggiare le finestre esposte a sud, a est e ovest chiudendo tende (preferibilmente bianche che riflettono i raggi solari), persiane e tapparelle. 
  • Tenere le finestre chiuse durante le ore più calde e spalancarle durante la notte per far circolare aria fresca.
  • Le piante sono ottime alleate: posizionate su davanzali e balconi assorbiranno parte del calore prodotto dal sole e faranno un po' di ombra. 
  • Se il caldo è secco stendere lenzuola o asciugamani bagnati 
  • Se l'aria è umida, porre una manciata di sale grosso agli angoli della casa come deumidificatore naturale. Non creare ulteriore umidità nell'abitazione facendo il bucato e la doccia nelle ore più fresche
  • Immergere i polsi e le mani nell’acqua fredda, si rinfrescherà in fretta anche il resto del corpo. 
  • Spegnere le luci e tutti gli strumenti elettronici (anche in stand-by producono una minima quantità di calore) non utilizzati. 
  • Limitare le attività che generano calore come usare il forno, fornelli, ferro da stiro…
  • Mangiare cibi freddi aiuta a mantenere bassa la temperatura corporea, così come bere liquidi freddi (ma non troppo). 
  • Per dormire al fresco: riporre la federa nel frigo durante il giorno, realizzare una borsa di ghiaccio per il letto (congelare la classica borsa dell'acqua calda).
  • Se proprio non si riesce a fare a meno del ventilatore, sceglierne uno ad alta efficienza energetica (Topten). Per far circolare l’aria in modo ottimale, posizionare il ventilatore in un angolo della stanza e orientare il flusso d’aria verso il soffitto. Per aumentare l'effetto refrigerante: riempire una vaschetta (o qualche bicchiere) con dei bei pezzi di ghiaccio e posizionarli davanti al flusso d'aria del ventilatore.

Misure strutturali per l'abitazione:

  • Piantare alberi a sud per ombreggiare la zona esposta al sole (prediligere specie con la chioma ampia d’estate e che perdano le foglie d’inverno).
  • Non asfaltare la zona intorno alla casa.
  • Verniciare l’esterno della casa con vernici chiare. 
  • Sostituire i vecchi infissi con porte e finestre meglio isolate. 
  • Coibentare l'abitazione: limita la penetrazione del calore dalla superficie su cui batte il sole. 
  • Creare un tetto verde:  l’utilizzo di un manto vegetale sulla copertura, e anche sulle pareti verticali, non solo permette un risparmio energetico, ma migliora anche l’isolamento termico
  • Installare delle tende esterne sopra le vostre finestre e portefinestre. Per un'alternativa economica optare per un ombrellone sul terrazzo, di fronte alla portafinestra più soleggiata.  

Vacanze sostenibili

giugno 2020

Quest'anno, vista anche la situazione causata dalla pandemia, molti trascorreranno le vacanze in Svizzera. La nostra nazione ha molto da offrire e potrai spostarti comodamente con i mezzi pubblici praticamente ovunque.

Su My Switzerland potrai scoprire mete interessanti, prenotare alloggi originali (campeggi, rifugi, agriturismi, appartamenti)  e informarti sui mezzi di trasporto (non solo treni e autopostali, ma anche battelli, funivie e ferrovie di montagna).

E perché non restare in Ticino? Su Ticino.ch puoi trovare ispirazione per un'estate alla scoperta del nostro Cantone: laghetti, picchi, gole, fiumi, eventi, escursioni e proposte culturali.

Ecogesti 2019

Decorazioni sostenibili (Dicembre 2019)
Dai libero sfogo alla tua fantasia e costruisci decorazioni di Natale personalizzate. Con i rametti o le pigne di abete che hai raccolto durante le tue passeggiate invernali oppure con le decorazioni fai da te in cera d'api bio puoi trasformare casa tua in una splendida oasi di benessere.

Energia sostenibile per la casa (Novembre 2019)
Oltre un milione di case non sono coibentate o lo sono solo in parte, e di conseguenza hanno urgente bisogno di essere risanate dal punto di vista energetico. Aumentando l’efficienza energetica e rimpiazzando le energie fossili con quelle rinnovabili è possibile risparmiare sui costi energetici, inoltre gli interventi strutturali aumentano il comfort abitativo (ad es. un maggiore isolamento acustico). Per tutte le info cliccate qui

Caffé-to-go sostenibile (Ottobre 2019)
Siete abituati a comprare il caffè al bar per portarvelo in ufficio? Portatevi dietro una "tazza da viaggio" ridurrete così lo spreco di bicchieri di plastica o di carta!

Navigare per risparmiare (Settembre 2019)
In questo senso il navigatore satellitare può essere d’aiuto. E’ logico che più si allunga la strada più si brucia carburante, incrementando l’inquinamento, quindi usiamo il navigatore satellitare! Magari scopriamo percorsi nuovi....  

Fertilizzanti naturali (Agosto 2019)
I fertilizzanti naturali, come il compost, possono sostituire i concimi chimici anche per le piante da appartamento, riducendo quindi l’emissione di ossidi di azoto nell’aria (NO). 

Noleggio auto in vacanza (Luglio 2019)
Siete in vacanza e dovete noleggiare un'auto? Preferite quelle ad alimentazione ibrida o a biodiesel. 

Acquisti sostenibili (Giugno 2019)
Ogni giorno consumiamo prodotti avvolti da numerosi strati di carta e/o plastica. Cerchiamo di fare scelte più ecologiche negli acquisti. 

Moda duratura (Maggio 2019)
Le mode ritornano sempre, quindi sarà possibile indossare nuovamente vecchi abiti. Rinnovare il guardaroba ogni anno, comporta sprechi e inquinamento. Meglio comprare pochi capi di qualità e farli durare nel tempo 

Cambio gomme (Aprile 2019)
A breve è caldamente consigliato fare il cambio delle gomme invernali. Fate controllare bene la pressione dei pneumatici perché quando sono sgonfi aumentano il consumo di  carburante. 

Home banking (Marzo 2019)
Utilizzate i conti correnti e i pagamenti online. L’home banking comporta un enorme risparmio di carta e quindi riduce l’abbattimento degli alberi, oltre a essere senz’altro più comodo.  

Jeans e acqua (Febbraio 2019)

Forse non tutti sanno che… in un paio di jeans si nascondono 11 000 litri d’acqua, ovvero l’equivalente di un’intera piscina! Quindi prima di comprare un paio di jeans nuovi pensateci seriamente e trattateli con rispetto.

Soluzioni ecologiche per il riscaldamento (Gennaio 2019)
L’aria calda deve poter circolare liberamente nelle stanze. Perciò, è buona regola non coprire i radiatori con mobili o tende. Di notte, per rallentare il raffreddamento delle stanze, si consiglia di chiudere tapparelle e imposte. Se non si vuole rinunciare a dormire con la finestra della camera aperta, la cosa migliore da fare è spegnere il riscaldamento  

 

Archivio degli ecogesti

Ecogesti 2018
Ecogesti 2017
Ecogesti 2016
Ecogesti 2015
Ecogesti 2014
Ecogesti 2013
Ecogesti 2012 

.hausformat | Webdesign, TYPO3, 3D Animation, Video, Game, Print