Ticino +3,5 gradi - Scenari climatici futuri e misure di adattamento

12. febbraio 2019 20:00 to 22:00, Palacinema, Via Dottor Giovanni Varesi 1 Locarno

Il clima cambia, anche in Ticino. Il 2018 verrà ricordato come l’anno più caldo dal 1864, quando iniziarono le misure meteorologiche sistematiche. Quello che oggi ci appare come un anno eccezionale, domani potrebbe però essere un anno “normale”. MeteoSvizzera e il Dipartimento del territorio del Cantone Ticino organizzano un pomeriggio / serata dedicata ai futuri scenari climatici CH2018 e ai provvedimenti di adattamento previsti a livello ticinese.

Un evento che tocca un argomento importante, d’attualità e che ha lo scopo di dare maggiore visibilità a questa tematica. 

La prima parte, che avrà luogo nel primo pomeriggio, sarà dedicata agli addetti ai lavori. La seconda – che si terrà a partire dalle ore 20.00 – offrirà uno spazio di ascolto e dialogo aperto al pubblico. 

Il programma della serata pubblica prevede, dopo il saluto introduttivo del Direttore del Dipartimento del territorio Claudio Zali, un intervento di Bruno Oberle, Professore all’EPFL e già Direttore dell’Ufficio federale dell’ambiente, sul tema “L’uso intelligente delle risorse serve al clima e alla nostra qualità di vita”. 
Successivamente verranno illustrate ai presenti alcune delle misure concrete messe in atto dal DT per adattarsi ai cambiamenti climatici. Per l’occasione interverranno: Roland David, Capo della Sezione forestale, Laurent Filippini, Capo dell’Ufficio dei corsi d’acqua, e Mauro Veronesi, Capo dell’Ufficio della protezione delle acque e dell’approvvigionamento idrico. 
Al termine della serata si darà spazio a una tavola rotonda e a un dibattito pubblico, ai quali si aggiungeranno il Municipale della Città di Locarno Bruno Buzzini e il Responsabile del Centro regionale Sud di MeteoSvizzera, Marco Gaia.
A moderare la serata, la giornalista RSI Sharon Bernardi. 

.hausformat | Webdesign, TYPO3, 3D Animation, Video, Game, Print