Sviluppo sostenibile sul piano di Magadino

foto Maggi/WWF

Per i Ticinesi il Piano di Magadino rappresenta la grande pianura agricola, ricca di ambienti naturali, dove poter svolgere attività di svago all'aria aperta, passeggiate, gite in bicicletta, equitazione o altro ancora. Una pianura alluvionale, creata nei secoli scorsi dal fiume Ticino e modellata in seguito dall'uomo per ricavarne terreni agricoli. Una rarità nel nostro cantone montagnoso, un'isola verde nel fondovalle urbanizzato.

Ma oggi il Piano è anche luogo di centri commerciali, industrie e traffico intenso: è quindi molto di più di una pianura agricola, o molto di meno ...

Per indirizzare lo sviluppo del Piano di Magadino verso la sostenibilità, il WWF Svizzera italiana lanciò, nel 2001, il progetto più ambizioso della storia.

I principali obiettivi del progetto erano:

  • impedire la realizzazione del collegamento A2-A13 attraverso il cuore del Piano di Magadino;
  • lanciare un progetto di interconnessione delle superfici di compensazione ecologica per le aziende agricole del Piano;
  • promuovere i prodotti del Piano;
  • sgomberare il silos&beton Ticino dalle Bolle di Magadino;
  • ottenere il Parco del Piano;
  • organizzare la Festa del Parco;
  • elaborare un concetto per l'educazione ambientale del futuro parco;
  • impedire l'ampliamento dell'aerodromo di Locarno-Magadino;
  • costruire il centro natura alle Bolle di Magadino.
foto Maggi/WWF
foto Maggi/WWF

I successi

Dopo anni di intensa attività il WWF Svizzera italiana può vantare importanti successi:

I prossimi passi

.hausformat | Webdesign, TYPO3, 3D Animation, Video, Game, Print