Che cos'è la biodiversità?

foto WWF/Yannick Andrea

Biodiversità è la varietà degli esseri viventi che popolano la Terra, e si misura a livello di geni, di specie, di popolazioni e di ecosistemi. Una varietà incredibile di organismi, esseri piccolissimi, piante, animali ed ecosistemi tutti legati l’uno all’altro, tutti indispensabili. Anche noi facciamo parte della biodiversità e sfruttiamo i servizi che ci offre:  grazie alla biodiversità la Natura è in grado di fornirci cibo, acqua, energia e risorse per la nostra vita quotidiana.

Batteri, farfalle, balene e foreste tropicali, insetti e grandi carnivori, papaveri e orchidee sono solo alcuni dei componenti della biodiversità della Terra, l’immensa varietà delle forme viventi che rende il nostro pianeta unico.

Alcuni ambienti sono particolarmente ricchi di biodiversità: le barriere coralline, le foreste tropicali e gli estuari dei fiumi ospitano circa la metà degli essere viventi del Pianeta, anche se ricoprono solo il 6% della superficie terrestre.

La biodiversità garantisce la sopravvivenza della vita sulla Terra. L’uomo non ha il diritto di estinguere specie viventi. Invece ha il dovere di preservare l’ambiente e le risorse della Terra per le generazioni future. 

Biodiversità in pericolo

Secondo un recente studio pubblicato su Science Advances la 6a estinzione di massa è già in corso. E se la le precedenti estinzioni hanno avuto cause naturali, come la caduta di grossi meteoriti, l'attuale estinzione è causata da un'unica specie: l'uomo. Il tasso di estinzione delle specie registrato nell'ultino secolo è anomalo e non ha eguali da 65 milioni di anni, cioè quando si estinsero i dinosauri. La perdita della biodiversità e le sue possibili drammatiche conseguenze vengono percepite troppo poco dalla popolazione, malgrado molti paesi, tra cui la Svizzera, abbiano sottoscritto già nel 1992 a Rio la Convenzione sulla biodiversità.

Il nostro pianeta assomiglia sempre più a una nave da crociera che sta perdendo un bullone dopo l'altro, mentre i passeggeri si godono la vacanza ignari che, prima o poi, una rottura struttarale manderà a picco la nave.

Per questo il WWF persevera nel suo lavoro sul terreno e di sensibilizzazione. 

L'Ufficio Federale dell'Ambiente ha creato delle liste rosse dedicate ai propri habitat.
E nel resto dell'Europa? Ecco le liste rosse della Comunità Europea.

I progetti del WWF Svizzera italiana

Cervo volante

Il cervo volante (Lucanus cervus L.) è uno dei più grandi coleotteri europei e deve il suo nome alle enormi mandibole a forma di corna di cervo che presentano i maschi.   

Vai al progetto...

Emys orbicularis

La Testuggine d’acqua (Emys orbicularis) è l’unica tartaruga indigena della Svizzera. Questa specie è strettamente legata alle zone umide e in Svizzera vive esclusivamente in stagni, laghetti e lanche di fiumi che possiedono una vegetazione ripuale rigogliosa.

Vai al progetto... 

Salvataggio rospi e rane

In Svizzera 14 delle 20 specie di rospi e rane indigeni sono in pericolo in quanto sempre più zone umide vengono via via prosciugate. Nessun altro gruppo di animali si trova in una situazione così precaria come gli anfibi. I volontari del WWF aiutano rospi e rane a raggiungere sani e salvi i luighi di riproduzione.

Vai al progetto ... 

Piano di Magadino

Una zona umida d'importanza internazionale, un paesaggio palustre d'importanza nazionale, l'area agricola più estesa del Cantone. Il Piano di Magadino e questo e tanto di più. Il WWF si impegna per mantenere questa pianura agricola e naturale.

Vai al progetto ...

.hausformat | Webdesign, TYPO3, 3D Animation, Video, Game, Print